Lesina Vacanze

Lesina, la Marina e l'incantevole Territorio

FacebookFacebook
Su misura per te
Cerca la tua sistemazione nelle strutture ricettive del territorio.
Tipo di Camera
Periodo

Cerca

bosco-isolaLa Riserva Naturale Lago di Lesina (parte orientale) ha una superficie di 930 ettari occupata da una zona umida con fitti canneti especchi d'acqua libera; si trova all'interno del Parco Nazionale del Gargano, nel Comune di Lesina.

Il lago di Lesina si trova lungo la sponda settentrionale del Gargano; occupa una superficie di 51,5 chilometri quadrati, ha una lunghezza di 22 km e una larghezza di circa 2 km. Comunica con il mare Adriatico (da cui è separato dalla duna Bosco Isola) mediante tre canali, la foce S.Andrea, la foce Schiappara e l’Acquarotta. Alcuni torrenti assicurano al lago un discreto apporto d'acqua dolce.
La riserva è caratterizzata da enormi distese di acque libere e da formazioni tipiche delle lagune salmastre. Lungo le sue rive sono stati ritrovati resti di insediamenti risalenti all’età del bronzo e del ferro. Costituisce un habitat ideale per molte specie di uccelli, come il cormorano, la garzetta, il mignattaio, la spatola, il falco di palude, il cavaliere d’Italia, l’avocetta, il gabbiano roseo, la sterna zampenere, il beccapesci e il martin pescatore.

LA ZONA UMIDA RAMITELLI-ACQUITRINI DI TORRE FANTINE

Si trova a nord della laguna ed è separata dal mare Adriatico da un sistema in cui sono presenti dune recenti e altre più antiche o consolidate. Le dune recenti sono caratterizzate dalla presenza di una vegetazione erbacea con prevalenza di sparto pungente, mentre sulle dune più antiche si è sviluppata una rigogliosa lecce
ta. Quest’area è inserita nel Sito d’Importanza Comunitaria “Duna e lago di Lesina-Foce del Fortore”.

sacca orientale 2Nella striscia di terra detta Bosco  Isola è possibile trovare numerose piante rarissime presenti solo in questo tipo di macchia mediterranea.

In questo contesto vegeta il cistus clusii dunal (cisto di clusio), tipica pianta floreale individuabile, nell’Italia peninsulare, solo su questo areale dunale. La successione vegetazionale istmica è: rosmarino, cisto, erica, pineta, lecceta, mirteto e vegetazione tipica dell’areale temperato mediterraneo.

 

logo_distretto_turismo.png

Accesso



Gastronomia

  • Scampi
  • piatto-5
  • p2
  • piatto-6
  • Orate
  • piatto-3
  • p1
  • bottarga
  • piatto-2

Facebook FanBox